Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie approfondisci

Al Parco Ecologico San Jachiddu “Crescere sotto l'Albero”

Il 17 e 18 maggio 2014, due Giornate al Parco Ecologico San Jachiddu che aderisce alla Giornata Mondiale della Lentezza con l'evento “Crescere sotto l'Albero”.

Patrocinato dell’assessorato all’Ambiente del Comune di Messina, del Coordinamento Azioni Ambientali di Messina e dello Studio Pedagogico “Radici”, saranno due le giornate, sabato 17 e domenica 18 maggio, a Messina, per riscoprire l’importanza e la bellezza del crescere in sintonia con il “ritmo lento” della natura.

Sabato 17 maggio, alle 17.00, è in programma lo spettacolo teatrale “Ancora niente”, con la regia di Maria Grazia Milioti, sul tema della virtù della pazienza, per bambini, genitori e anche adulti. A seguire si svolgerà un Laboratorio del Gusto di Slowfood.

Domenica 18 maggio sempre al Parco ecologico S. Jachiddu, alle ore 11.00, è in programma una “Passeggiata lenta” per i sentieri del parco e una “Conversazione sotto l’albero” con le pedagogiste Chiara Borgia e Francesca Liotta e il pediatra Sergio Conti Nibali.

Potrebbero interessarti...

Notizie dai Forti Messinesi

Eventi ai Forti di Messina

Fortificazioni Messinesi

You are here:   HomeEventi & Notizie dai FortiEventi ai FortiAl Parco Ecologico San Jachiddu “Crescere sotto l'Albero”

Contatti

Sito Web: www.messinafortificata.it

Puoi scriverci utilizzando il  Modulo Contatti o inviandoci una mail all'indirizzo: messinafortificata[@]hotmail.it
----------------------------------------------------------
Seo & Ottimizzazione by BlogJoomla.it
Sito realizzato dalla T'WA di Messina

 

Cos'è Messina Fortificata

Messina Fortificata vuole essere punto di incontro per chiunque sia interessato alla bellezze militari della nostra città ed allo sfruttamento culturale e ricreativo delle strutture.

Continua a leggere...