Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento potresti acconsentire all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie approfondisci

Libri - “Nuvole e Pietre” di Giuseppe Loteta

Nuvole e Pietre di Giuseppe Loteta Giuseppe Loteta - Immagine estratta da messinaora.it

Nuvole e Pietre (ed. Pungitopo) è una raccolta di poesia, di poesie d'amore, perché ispirate da una corda civile o dettate da un immutato amore per una donna-città, la sua Messina. Giuseppe Loteta - nella foto - ripercorre, adottando il registro a lui, giornalista e scrittore, diverso e inusuale della poesia, sentieri che lo riconducono a stagioni anche lontane, con un sentimento nostalgico, ma anche fortemente attualizzato da una sua chiara partecipazione civile a tematiche sociali, che ce lo restituiscono appieno vivo testimone del nostro tempo.

«La capacità di giocare con la memoria, con sapori, profumi di quei luoghi che Peppino ha tanto amato: prima di tutto Messina e Stromboli»; così è stato presentato il Loteta durante la conferenza stampa da Paola Pompejano.

Nuvole e Pietre è composto di tre sezioni: Miscellanea, tetralogia stromboliana e la città, che è la parte dedicata a Messina. All’interno della prima porzione, alcuni riferimenti a grandi personaggi come Luigi Ghersi, Marco Pannella, Leonardo Sciascia.

«La sua poesia volge - ha detto il prof. Cosimo Cucinotta - all’alba, è sempre un viaggio aperto, sembra che tutto debba ancora divenire. Sono molti i segnali che ci fanno capire che l’autore padroneggia la tecnica poetica e che sia un assiduo lettore di liriche, tanto che il testo è pieno di citazioni criptate, che rimandano a grandi autori, come ad esempio Quasimodo. In Loteta non c’è alcun sentimento nostalgico, né un autobiografismo malato, ma vitale e vissuto».

Loteta non si definisce un poeta: «I veri poeti - dice - sono altri: Alda Merini, Quasimodo, io sono un giornalista che tenta di ispirare riflessioni ed emozioni, e a quanto pare ci sono proprio riuscito». E continua parlando della città: «se da un lato Messina era la città delle librerie e della cultura, all’improvviso questa realtà si capovolge. Chi oggi è arrivato al ballottaggio, Renato Accorinti, esprime invece, al di là di come sarà il risultato finale, la voglia per i messinesi di cambiamento, indice di una fase che fa ben sperare».

Sull'autore:

Giuseppe Loteta, nato a Messina, vive a Roma dal 1959. È laureato in giurisprudenza, giornalista professionista dal 1962. È stato caposervizio interni e inviato del settimanale “L’Astrolabio”, fondato da Ernesto Rossi e diretto da Ferruccio Parri. Fù condirettore di “Aut”, vicedirettore del “Diario di Venezia”. Fino al 1994, inviato e commentatore politicco de “Il Messaggero”. Collabora a diversi quotidiani e periodici. Nel 1990 ha pubblicato con le Nuove edizione del Gallo Cuore da battaglia – Pacciardi racconta a Loteta, un libro-intervista con il vecchio leader repubblicano. Nel 1998, il suo secondo libro: Fratello, mio valoroso compagno… - Dall’Italia alla Spagna, la vita avventurosa di Fernando De Rosa, socialista libertario, edito da Marsilio, Nel 2008 ha pubblicato il primo romanzo, Messina 1908 (Pungitopo), e nel 2011, con la stessa casa editrice, Romanzo messinese.

Potrebbero interessarti...

  • Pubblicata una guida alla cittadella fortificata di Milazzo

    E' disponibile all'acquisto la guida alla Cittadella Fortificata di Milazzo realizzata dalla Compagnia del Castello che vuole essere un vero e proprio itinerario del complesso monumentale di oltre sette ettari che ha inizio con la Cinta Spagnola per continuare con il Bastione di Santa Maria ed il Rivellino di San Giovanni, il Bastione delle Isole e Chiesa dell'Annunziata, il Duomo Vecchio, l’Ex Monastero delle Monache Benedettine e del SS. Salvatore, gli Occhi di Milazzo, la Cinta e la Porta Aragonese, il Castello, la Corte, per finire con la leggenda del Fantasma della Monaca rinchiusa tra le antiche mura e protagonista di un bellissimo cortometraggio.

  • Libri - Il Monumento alla Batteria Masotto e alle Batterie Siciliane

    Oggi vi proponiamo un libro, scritto a due mani da Vincenzo Caruso e Domenico Interdonato, che ci racconta una parte della storia bellica cittadina. Il libro, dal titolo Il Monumento alla Batteria Masotto e alle Batterie Siciliane è edito dalla Edas, inserito nella collana Lo Stretto di Messina nella storia Militare, ed è acquistabile anche online a soli 13 €.

Notizie dai Forti Messinesi

Eventi ai Forti di Messina

Fortificazioni Messinesi

You are here:   HomeEventi & Notizie dai FortiNotizie dai FortiLibri - “Nuvole e Pietre” di Giuseppe Loteta

Contatti

Sito Web: www.messinafortificata.it

Puoi scriverci utilizzando il  Modulo Contatti o inviandoci una mail all'indirizzo: messinafortificata[@]hotmail.it
----------------------------------------------------------
Seo & Ottimizzazione by BlogJoomla.it
Sito realizzato dalla T'WA di Messina

 

Cos'è Messina Fortificata

Messina Fortificata vuole essere punto di incontro per chiunque sia interessato alla bellezze militari della nostra città ed allo sfruttamento culturale e ricreativo delle strutture.

Continua a leggere...